lunedì 23 marzo 2015

Il fascino intramontabile di Cenerentola

Sarà che amo ancora i cartoni della Disney, sarà che in fondo una parte di me non è mai cresciuta, sarà che non ho mai smesso di sognare, che amo gli animali e parlo con loro e che in fondo in fondo credo ancora nei miracoli, ma il film Cenerentola di Kennet Branagh l'ho trovato incantevole, magico, proprio perché fedele al cartone animato, anche se un po' più moderno. 
Cenerentola non sogna il principe, lo incontra. Vuole solo poter mantenere la promessa fatta alla mamma in punto di morte e occuparsi della casa in cui è cresciuta, perché colma di ricordi. 
Lei cerca di resistere alla cattiveria con coraggio e gentilezza e nonostante tutto cerca di non perdere l'ottimismo. 
Vuole partecipare al ballo per uscire dalla routine, non per competere con le altre ragazze e conquistare il principe, ma per ballare e sognare e magari rincontrare quel ragazzo apprendista che non riesce a dimenticare. 
Partecipare al ballo è un po' il suo riscatto. Seguire i suoi desideri senza pensare agli altri, per una come lei che rispetta sempre le regole è un atto di ribellione.
La parte finale poi è stupenda. Quando si presenta al principe per provare la scarpetta con grazia e un po' di imbarazzo, ma nonostante tutto non nascondendo se stessa, mostrandosi per come è davvero, una semplice ragazza di campagna, povera ma vera e autentica, con tanti sogni e desideri. 
E il principe? Il principe è l'uomo dei sogni, non perché ricco e famoso, ma perché è un uomo che segue il suo cuore, che cede all'amore puro e non a quello dettato dall'interesse. Un uomo rarissimo al giorno d'oggi, in un mondo dove gli uomini sono diventati più selettivi delle donne, che scelgono la propria fidanzata basandosi soprattutto sul reddito e curriculum. Pietosi.
Cenerentola è la più classica delle fiabe eppure il suo fascino è immortale e il suo messaggio attuale. 
Le bambine in sala battevano le mani per applaudire la favola forse appena scoperta, le donne adulte perché hanno scoperto di non averla mai abbandonata e dimenticata. 





























martedì 17 marzo 2015



Tu non sei i tuoi anni,
ne la taglia che indossi,
non sei il tuo peso
o il colore dei tuoi capelli.
Non sei il tuo nome,
o le fossette sulle tue guance,
sei tutti i libri che hai letto,
e tutte le parole che dici
sei la tua voce assonnata al mattino
e i sorrisi che provi a nascondere,
sei la dolcezza della tua risata
e ogni lacrima versata,
sei le canzoni urlate così forte,
quando sapevi di esser tutta sola,
sei anche i posti in cui sei stata
e il solo che davvero chiami casa,
sei tutto ciò in cui credi,
e le persone a cui vuoi bene,
sei le fotografie nella tua camera
e il futuro che dipingi.




















venerdì 13 marzo 2015

Beauty Shopping

La promessa l'ho mantenuta. Ho acquistato un nuovo rossetto, anzi due più un ombretto. 
Dopotutto è vero il detto "Non c'è due senza tre". ^__^ 
E gli autoregali fanno sempre tanto bene all'anima. 
Tutti i prodotti sono delle fresche novità. Quindi facilmente reperibili.

Il nuovo rossetto Chanel Rouge Coco N. 426 Roussy - Il colore si avvicina molto al corallo. Morbido sulle labbra, intensamente idratante, resistenza perfetta. Le labbra sembrano anche più piene e luminose. Chanel ha mantenuto la promessa anche questa volta. 

Avon Rossetto Colore sempre vivo Indulgence N. 171306 Daffodil Petal - Il colore è un fantastico aranciato rosa, quasi salmone, dalla consistenza leggera e cremosa. Molto Idratante e ricco sulle labbra, piacevolmente profumato. 

Ombretto Yves Saint Laurent Couture Mono N. 5 - La foto non rende. Il colore è un glicine leggero e luminoso. Utilizzabile anche per un trucco da giorno. Credetemi è stupendo. Perfetto per chi come me ha gli occhi verdi.




giovedì 12 marzo 2015

È stato amore a prima vista. 
Un immagine mi ha folgorata. 
Un colore, il più bello e passionale, intenso. Un abito leggero, sofisticato, sexy. 
Sognare non costa nulla. 
Cosa darei per indossarlo, per una notte sola. Come Cenerentola, ma meno romantica. ^__^

Elie Saab Paris Fashion Week fall-winter 2015-2016. 



mercoledì 11 marzo 2015

Quando non è quello giusto - Irina Shayk

Succede proprio a tutte, anche alle bellissime, sentirsi insicure, inadeguate addirittura brutte. 
Se amiamo un uomo sbagliato si, succede. 
Perché l'uomo giusto non giocherà mai con la nostra sensibilità, non ci farà mai sentire sbagliate o inferiori. 
Svegliatevi donne! Se vi sentite così, non è quello giusto. Non perdete tempo. 

Ho letto un intervista su Vanity Fair ad Irina Shayk, tratta dalla rivista spagnola Hola. Ho apprezzato molto le sue parole, proprio perché la penso allo stesso modo. 

«Mi sentivo brutta e insicura. Questo succede quando una donna ha accanto l'uomo sbagliato».




«Pensavo di aver incontrato l'uomo ideale ma non era così. Voglio un uomo fedele, onesto, un cavaliere che sappia rispettare le donne».



«È difficile mantenere una relazione, quindi devi sapere che genere di uomo vuoi al tuo fianco e quali valori sono importanti nella sua vita. Sei stai con qualcuno è perché cammini nella sua stessa direzione e vuoi la stessa cosa. Entrambi devono condividere il concetto di relazione e la stessa energia per credere in un rapporto monogamo».




«Non credo negli uomini che ci fanno sentire infelici, perché sono bambini. Non uomini». 

Standing ovation.




martedì 3 marzo 2015

Riflessioni... In un pomeriggio di Marzo.

Sono giorni stressanti: lavori in casa. Mura rotte, polvere ovunque, centinaia di cose da sistemare, me compresa. Sentirsi malmessa, aver voglia di uscire, di indossare i tacchi e un rossetto vivace... e fresca come una rosa camminare per le vie della città. 
Ho voglia di primavera, come il sole di questa mattina che mi ha colorito le guance. E di mare, si, di gite al mare.
Sta per arrivare una nuova stagione e non ho ancora trovato un nuovo lavoro. Ma oggi non ci voglio pensare... Ho solo voglia di un nuovo rossetto. Basta poco a volte per essere felici.

Mi è arrivata una mail promozionale da Chanel. Chiamalo destino... :)











martedì 17 febbraio 2015

Seventies!

Quest'anno la moda non mi trova impreparata. Il mio armadio è tanto seventies. ^__^













Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...